Cerca nel blog

giovedì 5 luglio 2018

Normalità

Mio papà era una persona molto equilibrata e garbata, si stupiva delle stranezze del mondo e diceva: "Ai va nen tant a esi normal" (traduzione per non piemontesi: "Non ci vuol molto per essere normali"). Ripenso spesso alle parole di mio papà perché oggi essere normali sembra una cosa straordinaria e il mondo, almeno quello che traspare dalle cronache e dalla politica, appare popolato da supereroi o uomini qualunque.
 

A testa alta

Ogni mattina vado volentieri al lavoro, mi piace molto lavorare, anche se a volte le preoccupazioni per tenere a galla la mia piccolissima impresa mi tengono sveglia la notte. In questi ultimi giorni, leggendo le vicende di un'azienda pubblica piemontese in cui si è perpetrata una truffa finanziaria, cammino verso il mio lavoro ancora più felice e leggera.

Europa

I media ci informano che ogni giorno è la festa di qualcosa: una volta si celebrano gli sforzi per combattere una più o meno rara malattia, un'altra tutti a ballare in piazza per la giornata mondiale della danza e via di questo passo. Dalla festa internazionale del lombrico alla celebrazione globale della felicità ce n'è davvero per tutti i gusti. C'è la giornata dei mancini, della gioventù, del sorriso e perfino degli angeli custodi.

giovedì 14 giugno 2018

Il tempo è denaro

Leggo che a Torino non ci sono ancora i preventivi per la riparazione di un semaforo guasto da sette mesi. Recentemente a New York ho visitato il 9/11 Memorial ed ho appreso che le ultime macerie sono stata rimosse esattamente otto mesi dopo l'attentato.

martedì 27 febbraio 2018

I leader devono essere simpatici?

Nella campagna elettorale i media tendono sempre a sottolineare gli errori di Matteo Renzi e, soprattutto, la sua antipatia. Si continua a ripetere, anche da parte di fonti autorevoli, che Renzi pecca di superbia, che è sbruffone, che non gode della simpatia degli Italiani.

venerdì 9 febbraio 2018

Libertà, uguaglianza, fraternità

In questo periodo si parla di Occidente sotto la minaccia dei dittatori e si discute di Paesi che scivolano nella deriva dei populismi. A mio parere, un antidoto a questa tendenza è il richiamo ai valori fondamentali dell'Occidente: libertà, uguaglianza e fraternità.

domenica 7 gennaio 2018

Epifania

L’Epifania tutte le feste porta via e porta via i nostri figli che ritornano all’estero per studiare o lavorare. Uno fa il Master in un’università straniera, uno fa ricerche biomediche in un centro specializzato in America, una si occupa di sistemi di controllo aerospaziali.